Palo Alto Networks Traps: Advanced Endpoint Security

 

Westcon-Comstor presenta la nuova generazione di protezione avanzata degli endpoint: Palo Alto Networks Traps offre protezione senza eguali da exploit sofisticati e da malware avanzati bloccando sia gli attacchi conosciuti che quelli sconosciuti prima che questi possano causare dei danni.

 

Palo Alto Networks® Traps sostituisce gli antivirus tradizionali con un tipo di prevenzione multi metodo, una combinazione esaustiva di metodi di prevenzione di malware appositamente costruita per proteggere gli utenti e gli endpoint da minacce conosciute e sconosciute. Traps previene veramente le violazioni di sicurezza e non si limita all’individuazione delle violazioni ed alla reazione in caso d’incidente dopo che risorse critiche sono già state compromesse.

Webinar recorded

Webinar:
Proteggiti
dall’Antivirus

(in inglese)

screen-shot-2016-10-19-at-11-14-34

Scarica la tua copia di
“Advanced Endpoint Protection
for dummies”

(in inglese)

Alcune caratteristiche principali:

La prevenzione innanzi tutto

Con la proliferazione di strumenti gratuiti e low cost gli aggressori possono ora generare attacchi nuovi e singolari che sfuggono agli antivirus basati su firma elettronica. Le attuali soluzioni di sicurezza degli endpoint e gli antivirus non possono proteggere utenti e sistemi da attacchi di difficile controllo, sconosciuti o zero-day.

La protezione avanzata degli endpoint di Traps di Palo Alto Networks, con la sua unica combinazione dei metodi più efficaci appositamente creati per la prevenzione di malware e di exploit, previene sia le minacce conosciute che quelle sconosciute prima che queste possano compromettere un endpoint.

Tecniche di sfruttamento

Traps sfrutta un approccio completamente nuovo e singolare per prevenire gli exploit. Invece di concentrarsi sui milioni di attacchi individuali o sulle vulnerabilità di eventuali software di base, Traps concentra la propria attenzione sulle tecniche di sfruttamento del nucleo usate da tutti gli attacchi basati su exploit. Ogni exploit deve usare una serie di queste tecniche di sfruttamento per sovvertire con successo un’applicazione. Traps rende inefficienti queste tecniche bloccandole nel momento dell’aggressione.

La prevenzione da malware multi-metodo di Traps

Traps previene l’esecuzione dei malware con un singolare approccio multi-metodo alla prevenzione teso a massimizzare la copertura contro i malware e riducendo contemporaneamente la superficie d’attacco, aumentando l’accuratezza di rilevamento del malware. Questo approccio combina diversi metodi di prevenzione per evitare istantaneamente che malware conosciuti e sconosciuti infettino un sistema.

Informazioni automatizzate sulle minacce

Traps utilizza WildFire Threat Intelligence Cloud consentendo alle organizzazioni di condividere continuamente le informazioni sulle minacce crescenti ottenute da decine di migliaia di clienti aziendali a livello globale al fine di coordinare la prevenzione e la reazione. La riprogrammazione e la conversione automatica in prevenzione delle informazioni sulle minacce elimina quasi la possibilità, da parte di un hacker, di usare malware sconosciuto e avanzato per infettare un sistema. Un hacker può usare ogni elemento di malware al massimo una volta, da qualunque parte del mondo e ha soltanto pochi secondi per portare a termine un attacco prima che WildFire lo renda completamente inefficace.

La piattaforma di sicurezza della nuova generazione

Con i costi della tecnologia in continua diminuzione e quindi accessibili a tutti, gli autori di minacce possono lanciare, oggi più che mai, attacchi sempre più numerosi e più sofisticati. Layer di sicurezza frammentari e point solution basate su tecnologie obsolete o sulla risposta umana agli allarmi non sono più sufficienti o scalabili. Soltanto una piattaforma in grado di consolidare, automatizzare o integrare nativamente tecnologie multiple di prevenzione può assicurare la prevenzione contro attacchi avanzati, mirati e di difficile controllo.
Se usata in combinazione con il firewall della nuova generazione Palo Alto Networks, Traps estende completamente la prevenzione dalle minacce per tutta l’organizzazione in maniera automatizzata, estensibile e integrata nativamente.

Perchè Westcon?

TLa nuova generazione di protezione avanzata degli endpoint richiede un altrettanto capace partner distributore.. In qualità di consolidato partner distributore di Palo Alto Networks, Westcon-Comstor è in grado di aiutarti in maniera efficace con Traps. Facciamo in modo che il tuo team e i tuoi clienti possano focalizzarsi nei loro rispettivi compiti mentre noi ci occupiamo dell’installazione e della manutenzione delle soluzioni.

In qualità di Certified Professional Services Provider di Palo Alto Networks disponiamo sia delle competenze che delle risorse per prenderci cura della concezione e realizzazione dei tuoi progetti Traps a livello europeo o mondiale. I nostri esperti certificati ti aiutano, a seconda delle tue esigenze, a realizzare alla perfezione i templates basati sulle best practices oppure a sviluppare progetti Traps creati appositamente per venire incontro a ogni tua necessità. Grazie a formazioni personalizzate nei nostri centri di supporto autorizzati e di alta qualità sarai sempre in grado di sfruttare al meglio tutto il potenziale della tua soluzione Traps.

westcon_comstor_logo_tag

Westcon-Comstor offre un portfolio completo di servizi a valore aggiunto che includono supporto pre e post vendita, installazioni, strumenti di supporto, certificazioni e training. In breve, vi supportiamo in tutte le fasi del progetto, dall’ideazione al successo.

Per parlare con noi della protezione avanzata agli endpoint di Traps e su come entrare nel mondo della nuova generazione di protezione, chiamaci o scrivici: Chiara Sanvito +390396072225 – chiara.sanvito@westcon.com

La fine dell’antivirus tradizionale

Circa trent’anni fa uno studente di ingegneria dimostrò che non c’era nessun tipo di antivirus (AV) che potesse prevedere le minacce sconosciute. Salvò le sue ricerche su un floppy disk. Oggi, il floppy disk è preistoria ma l’AV tradizionale è ancora vivo anche se non offre più soluzioni di sicurezza, anzi è diventato un problema.

L’AV tradizionale non solo non è efficace nel proteggere gli endpoint da minacce sconosciute ma è anche causa di inefficienza e rischi inutili. L’AV non è in grado di tenere il passo con la velocità della tecnologia di oggi. Deve essere sostituito.

Nonostante numerosi prodotti di security sul mercato, gli attacchi agli endpoint sono in continua crescita. Dieci anni fa, due o tre nuove minacce si presentavano ogni ora. Oggi sono il doppio ogni secondo. A dimostrazione del fatto che l’antivirus tradizionale non offre più un’adeguata protezione perché non riesce stare dietro alla rapida evoluzione delle minacce.

L’AV cerca di identificare attacchi specifici e si aggiorna lentamente e irregolarmente. Questo lascia gli utenti vulnerabili su tutte le minacce successive.

La storia dell’Antivirus

1983: Fred Cohen inventa il termine computer virus
1987: Bernd Fix sperimenta il primo software antivirus nel mondo reale
1987: Fred Cohen dimostra l’impossibilità algoritmica di predire ogni virus futuro.
1987: John McAfee fonda l’azienda McAfee (oggi Intel Security)
1989: Friðrik Skúlason sviluppa il primo antivirus con motore euristico
1990: Viene fondata la Computer Antivirus Research Organization (CARO)
1991: Symantec rilascia il Norton Anti-Virus
1997: Eugene Kaspersky rilascia il Kaspersky Anti-Virus
2008:Prima funzionalità anti-malware basata sul cloud
2016: Yahoo annuncia la più grande violazione della storia quando vengono rubati i dati a 500 milioni di utenti

Evoluzione delle minacce esistenti

1994: 29,000 tipologie di malware
1999: 98,000 tipologie di malware
2005: 333, 000 tipologie di malware
2007: 5.5 milioni di nuove tipologie solo in un anno